Diritti dei passeggeri

Ci si lamenta spesso del fatto che l'Unione Europea pone vincoli legali e strettoie economiche ai vari Paesi che la compongono. Stavolta, invece, l'Europa viene incontro ai cittadini, con le norme che tutelano i diritti dei passeggeri. A molti di noi, che viaggiano per piacere, necessità o lavoro è capitato spesso di subire il ritardo di un treno o la cancellazione di un volo aereo. Molte persone hanno necessità di assistenza in viaggio perché hanno una mobilità ridotta. In questi o altri casi, i 27 Stati membri dell'UE, insieme a Islanda, Norvegia e Svizzera, offrono una serie di diritti al passeggero. D'ora in poi se si viaggia in aereo, treno, autobus o nave tra i confini dell'Unione è possibile far valere alcuni precisi diritti, come è segnalato e indicato nelle seguenti pagine del sito web dell'UE:
http://europa.eu/youreurope/citizens/travel/passenger-rights/index_it.htm